sabato 5 giugno 2010

Print
Passano gli anni, i mesi e se li conti anche i minuti (così cantava De Andrè), ed in un attimo arriva il 1989. Quello fu l'anno di pensionamento del mio glorioso Olivetti M24; da un giorno all'altro sulla mia scrivania arriva un fiammatante Olivetti M380. Salto la generazione del 286 e della grafica EGA per ritrovarmi tra le mani il un vero e proprio mostro tecnologico:

  • Processore Intel 386DX, 40Mhz
  • 8 MB di RAM
  • Hard disk da 120MB
  • Disk Drive 3.5'', 1.44 MB
  • Disk Drive 5.25'', 1.2 MB
  • Scheda grafica VGA


Finalmente potevo godermi 256 colori a video, che mi grantivano una qualità grafica paragonabile a quella dell'Amiga che un paio di anni orsono mi aveva fatto morire d'invidia. Il sonoro, purtroppo, era ancora affidato al cicalino ma almeno graficamente il PC iniziava a mostrare i muscoli.

Questo fu il primo di una lunga serie di aggiornamenti che mi permise si, di godere appieno dei giochi più moderni, ma nel contempo mi portò a dilapidare un piccolo patrimonio :o(

Le retro-recensioni da qui in avanti si faranno veramente interessanti .... stay tuned!!!

6 commenti:

  1. O.o otto megabyte di ram??????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh ... si ... e a quei tempi erano pure tanti!!!!

      Elimina
  2. si si lo stupore era per quello, ai tempi erano troppi su un 386, forse l'unico gioco che poteva sfruttarli era Fifa international soccer, se non ricordo male ne richiedeva 4 ma 8 erano consigliati :)

    Pensa che io giocavo su un PC Amstrad (proprio quella del cpc che poi si è messa a fare dei compatibili IBM)con processore 8086 e 640Kb di ram con scheda vga e 2 floppy drive da 3,5 senza hard disk

    Poi da quel computer sono passato a un pentium 100 e 8MB di ram (XD)

    RispondiElimina
  3. Eheheh ... era uno dei vantaggi di avere un genitore che lavorava all'Olivetti. I dipendenti potevano acquistare i computer da esposizione a prezzi abbordabili (non oso immaginare quanto potesse costare quel mostro ai tempi ... non meno di 5M credo).

    In ogni caso quando ho cominciato a videogiocare io su PC, come puoi leggere nel primo post del blog, ero messo peggio di te (pero' avevo l'HD!!!).

    Ciao e grazie per l'interesse,
    Tex

    RispondiElimina
  4. Figurati :) ,finalmente ho capito di non essere solo nell'universo del retrogaming PC.
    Complimenti anche per il blog e le recensioni dei giochi, veramente ben fatte. (i giochi che hai recensito li ho quasi tutti e li posseggo tuttora su floppy)
    Ovviamente ti ho messo nei miei siti preferiti.

    RispondiElimina
  5. Beh ... ti assicuro che non siamo poi così in pochi come si pensa ad aver adottato il PC come macchina da gioco .... probabilmente abbiamo scelto la strada più difficile ma alla fine qualche soddisfazione ce la siamo tolta :o)

    Ti ringrazio per i complimenti ... forse parlare di recensioni è un po' troppo diciamo che cerco di raccontare quello che giocare mi ha trasmesso e che oggi grazie ad internet posso raccontare agli altri prima di diventare troppo vecchio e rincitrullito!!!

    E poi basta con sto C64, Amiga, Spectrum e compagnia bella allora si poteva giocare e divertirsi anche con un PC :o)

    Alla prossima,
    Tex

    RispondiElimina